skip to Main Content
1-800-987-654 admin@totalwptheme.com
Sushi

Sushi

Preparare il sushi richiede una serie di procedimenti precisi e un tantino di pratica per poterlo “arrotolare”, ma cimentarsi in questa specialità giapponese dà grandi soddisfazioni sia nel prepararla che nel gustarla.
Iniziamo la preparazione della ricetta con il lavaggio del riso. Procuriamoci del riso dal chicco piccolo e rotondo (in commercio ci sono delle confezioni di riso specifiche per sushi), ricoprendo il riso di acqua noteremo come l’acqua diventerà subito bianca. Scoliamo la prima acqua e ripetiamo questa operazione lavando il riso con le mani o mescolando il riso con un cucchiaio e scolando l’acqua biancastra fino a quando l’acqua risulterà limpida. A questo punto prima di procedere lasciamo riposare il riso in acqua per circa 15 minuti.sushi - riso per sushisushi - lavare il risosushi - riso lavato
Il passo successivo è quello di cuocere il riso anche in questo caso seguendo qualche piccolo accorgimento. Scoliamo l’acqua dove abbiamo fatto riposare il riso e versiamo il riso in una pentola capiente, aggiungiamo acqua con una proporzione del 20% in più rispetto al riso (es: per 500gr di riso aggiungiamo 600ml di acqua), visivamente l’acqua andrà a ricoprire il riso di circa un dito in più. Mettiamo a cuocere il riso coprendo la pentola con il coperchio a fiamma alta e non appena vedremo iniziare ad uscire il vapore dalla pentola abbassiamo la fiamma al minimo e da questo momento contiamo 12-15 minuti di cottura (la cottura può variare a secondo del tipo di riso utilizzato). è importante non alzare mai il coperchio. Passato il tempo di cottura spegniamo la fiamma e sempre senza sollevare il coperchio lasciamo riposare il riso in pentola per 15 minuti.sushi - cuocere il riso
Mentre lasciamo riposare il riso prepariamo l’aceto di riso da aggiungere al riso cotto. In una pentola versiamo l’aceto di riso, un cucchiaio di malto (la ricetta originale prevede l’uso dello zucchero, ma personalmente non usando più zucchero nelle mie ricette ho utilizzato il malto) e un cucchiaio di sale, facciamo riscaldare sul fuoco (non deve bollire ma solo scaldarsi) fino a far sciogliere il sale e amalgamare bene tutti gli ingredienti e spegniamo la fiamma.sushi - preparazione aceto di riso
Dopo aver fatto riposare il riso scopriamo la pentola e utilizzando una spatola in legno versiamo il riso in una ciotola capiente (l’ideale sarebbe una ciotola in legno) e subito dopo versiamo l’aceto sul riso cercando di farlo cadere su tutta la superficie del riso. A questo punto sempre utilizzando la spatola in legno mescoliamo lentamente il riso per amalgamarlo bene all’aceto e stiamo attenti ai movimenti per non rompere i chicchi. Allo stesso tempo, mentre mescoliamo il riso, dobbiamo cercare di farlo raffreddare il più velocemente possibile utilizzando un ventaglio o un piccolo ventilatore. Una volta terminata la procedura di raffreddamento copriamo il riso con un canovaccio umido fino a quando non andremo ad utilizzarlo per preparare il sushi.sushi - riso cottosushi - riso acidulato
A questo punto iniziamo la preparazione del sushi tagliando le verdure a listarelle. Per il mio sushi ho utilizzato carote, cetrioli e avocado, ma seguendo la vostra fantasia potete utilizzare anche peperoni, cipolla affettata, erba cipollina, tofu e qualsiasi altro ingrediente desideriate. Tagliamo le carote a listarelle e dopo aver eliminato i semini interni dei cetrioli tagliamo a listarelle anch’essi.sushi - tagliare le verdure
Uno strumento indispensabile per la preparazione dei rotolini è il tappetino di bambù, senza di esso non è possibile preparare il sushi. Per evitare di sporcare e far appiccicare il riso al tappetino possiamo foderarlo con della pellicola trasparente. Prendiamo un foglio di alga nori pieghiamolo a metà e tagliamolo per avere 2 fogli rettangolari ( la grandezza del foglio di alga determinerà la grandezza finale dei rotolini quindi se volete provare varie dimensioni potete suddividere il foglio in 3 parti e toglierne 1\3 o anche utilizzarlo intero per avere un rotolino molto grande). Disponiamo il foglio di alga sul tappetino con la parte più lucida e liscia del foglio poggiata sul tappetino. Mettiamo vicino a noi la ciotola di riso e una ciotola piena d’acqua, ogni volta che prenderemo il riso per adagiarlo sull’alga bagnamoci sempre le mani in modo da lavorare più facilmente il riso. Prendiamo una palla di riso, adagiamola al centro dell’alga e con le mani iniziamo a schiacciarla fino a ricoprire tutta la superficie dell’alga tranne che per la parte superiore dove lasceremo circa 1.5-2cm di alga vuota.sushi - disporre l'alga norisushi - aggiungere il riso sull'alga
Mettiamo la verdura al centro dell’alga e aiutandoci con il tappetino di bambù arrotoliamo su se stesso il foglio di alga con il riso fino a creare il rotolino (possiamo bagnare leggermente la striscia di alga non coperta dal riso in modo che si attacchi meglio). Servendoci del tappetino compattiamo bene il rotolino facendo un po forza con le mani e scorrendo dal centro fino alle punte. Bagniamo la lama del coltello e tagliamo il rotolo al centro e successivamente tagliamolo in 3 parti  per ottenere 6 pezzi di sushi. Questo tipo di rotolino è detto Maki per la presenza dell’alga esternamente.sushi - aggiungiamo le verduresushi - arrotoliamosushi - rotolino prontosushi - tagliare il rotolino
Un altra tipologia di rotolino è invece l’Uramaki, ovvero quello con l’alga all’interno e il riso all’esterno. Iniziamo la preparazione come in precedenza ma questa volta foderiamo di riso l’intero foglio di alga (ricordiamo di bagnarci le mani prima di stendere il riso). Subito dopo prendiamo il foglio e giriamolo sottosopra con la parte del riso a contatto del tappetino di bambù.  Adagiamo la carota e delle fettine di avocado, o se l’avocado è molto morbido prendiamo dei pezzi col coltello come se fosse burro e formiamo una striscia per tutta la lunghezza dell’alga. Disponiamo la carota e l’avocado non troppo al centro ma un po verso il bordo più vicino a noi in modo che risulterà più facile arrotolare. Così come abbiamo fatto in precedenza aiutandoci con il tappetino arrotoliamo il foglio facendo scorrere il tappetino fino a completare il rotolo. Usando ancora il tappetino facciamo un po di forza facendo scorrere la mano dal centro verso i margini per compattare un po il rotolino. Una volta pronto facciamo piovere un po di semi di sesamo o di papavero sulla superficie e infine dopo aver bagnato la lama del coltello tagliamo prima a metà e poi ogni metà in 4 pezzi per un totale di 8.sushi - foderare di risosushi - aggiungere il ripienosushi - uramaki
A questo punto possiamo servire il nostro sushi vegetale accompagnato da una ciotolina di salsa di soia e dalle immancabili bacchette.sushi
Back To Top